palo avvitato / gettato in opera / metallo / in cemento armato
DISCREPILES Trevi Group

{{requestButtons}}

Caratteristiche

  • Tipi:

    avvitato, gettato in opera

  • Materiale:

    metallo, in cemento armato

  • Uso previsto:

    di fondazione

Descrizione


Elemento vincente di questa tecnologia ad elevata produttività è l’azione combinata di rotazione e spinta di uno speciale utensile in grado di spostare e/o addensare il terreno in fase di perforazione. Una soluzione "pulita" ideale per aree contaminate (raffinerie, discariche, ex aree industriali dismesse, etc) e perfetta per progetti in aree urbane. La tecnologia DISCREPILES assicura scarsissimo materiale di risulta, assenza di vibrazioni e forze impulsive o di impatto, aumento della capacità portante del palo grazie alla compattazione del terreno nell’area circostante (limitatamente ai terreni incoerenti "addensabili"). Questa metodologia riduce notevolmente il sovraconsumo di calcestruzzo ed elimina ogni rischio di fenomeni di sovrascavo (over-augering).

Specifiche esecutive
La metodologia esecutiva prevede l’infissione di una batteria di aste cave dotata di uno speciale utensile "costipatore" che sposta e/o addensa il terreno durante il suo avanzamento. Una volta raggiunta la profondità di progetto si procede all’estrazione della batteria di aste e, contemporaneamente, si esegue il getto del palo pompando calcestruzzo attraverso le stesse aste cave. Ove previsto, i pali possono essere armati per tutta la lunghezza tramite gabbie di armatura inserite nel calcestruzzo ancora fresco.

Dati tecnici
Diametro del palo: tra 300 e 600 mm; diametri maggiori fino a 900 mm solo in condizioni del terreno particolarmente favorevoli.
Profondità: 25 ÷ 30 metri in funzione del diametro e consistenza del terreno.